Categories

A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

La fine delle cartine per sigarette?

Per anni ho usato le cartine per sigarette per asciugare i pad dei miei sassofoni, e so di non essere certo l’unico a farlo. Anzi, sospetto che vendano più cartine ai sassofonisti e fiatisti in genere che a gente che rolla le proprie sigarette.

E’ difficile cambiare abitudini, ma ho voluto testare i cosiddetti “pad dryers“, e la prima impressione è positiva. Riescono ad assorbire l’umidità almeno quanto la carta e non bisogna stare attenti a non entrare in contatto i pad con la parte con la colla. Il loro produttore – BG in questo caso specifico – sostiene che durano anche un anno, ma su questo non posso ancora esprimermi. L’unico limite è che, se siete abituati a lasciare le cartine sotto le chiavi – ad es. la chiave del del C# basso e del G# – allora non potete usare i dryers a questo scopo, a meno di non comprarne in quantità (e sospetto che usati in quel modo durerebbero parecchio meno di un anno).

Per ora ho deciso di continuare ad usarli entrambi: i dryer per assorbire la maggior parte della saliva e le cartine da lasciare sotto le chiavi per impedire che si attacchino.

1 comment to La fine delle cartine per sigarette?

  • gianfranco

    io uso da anni i filtri per il caffè MELITTA Classic…
    ritagliati opportunamente nelle varie dimensioni per la varie chiavi…
    durano all’infinito, non hanno colla, sono inerti …
    un vero portento … 🙂

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>